• Martina Patella

L’amore ai tempi del coronavirus

Aggiornato il: 8 mag 2020

Come Florentino Ariza e Fermina Daza ne L’amore ai tempi del Colera, i poveri amanti soffriranno più degli altri la distanza forzata. Ora più che mai è il momento di testare unione e stabilità di coppia. Basteranno scambi di dichiarazioni sulle chat a mantenere viva la fiammella? Dopotutto non ci stanno chiedendo di separarci dal partner per "cinquantatré anni, sette mesi e undici giorni, notti comprese", come nel romanzo di Gabriel Garcìa Màrquez, ma solo per un mesetto. Non sarà un caso se l’antico proverbio recita “lontano dagli occhi, lontano dal cuore”, ma noi certe convinzioni le lasciamo a Sergio Endrigo. Sulla rete sono talmente tante possibilità che, con una manciata di giga, si può avere un tête-à-tête virtuale anche coi marziani.



Solidarietà digitale

Tanto per alleviare le pene di questo periodo di reclusione obbligatoria, numerosissime sono le iniziative di solidarietà digitale, con i colossi delle reti telefoniche a offrire durante l’emergenza connessione gratuita e illimitata. «Forza e coraggio, la fede e il miraggio» canta Jovanotti in Mi fido di te, ma non tutti sono così ottimisti, qualcuno proprio non riesce a fare a meno del contatto fisico. Il decreto che limita gli spostamenti non ha certo spaventato il ragazzo di Nichelino (TO), trovato a implorare perdono sotto il balcone della fidanzata, che non solo non ne voleva più sapere di lui, ma lo ha anche segnalato ai carabinieri.



Chiusa una porta si apre un portone

Se è vero che gli amanti soffrono per la distanza, i single dovranno attendere per trovare una dolce metà. Il Coronavirus sarà uno stress test anche nel privato. Si moltiplicheranno come conseguenza separazioni, divorzi e riconciliazioni. Un “come stai” come pretesto per risentirsi; un like su una nuova foto pubblicata per la noia; un sano scambio di opinioni sui social: infinite occasioni offerte dai social network per riprendere un contatto. Con tutto il giorno a disposizione e poco da fare, molti avranno più tempo per la condivisione, per allacciare e riallacciare bottone. Per il momento purtroppo solo tramite smartphone.



#lamoreaitempidelcorona #amore #GabrielGarcìaMarqèz #denunce #colera #coronavirus

37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Hmong bookmark