• Beatrice Loconte

Viaggiare da fermi

Aggiornato il: 8 mag 2020

Non vi preoccupate per la valigia e la scadenza del passaporto. Rilassatevi e scegliete la meta nel mondo che più desiderate. Ci pensa la tecnologia, contemporaneo genio della lampada, a supplire con esotismi virtuali. E se poi avete a dispozione un Oculus per la VR, l’adrenalina è davvero assicurata. Il Covid-19 vi asfissia con la quarantena forzata? Non è un problema nell’era 3.0 dove non esistono confini e tutto è accessibile, a tutti, nello stesso momento.


Volevate volare a Parigi? Il panorama mozzafiato dalla cima della Tour Eiffel ve lo offre Google con la Street View. E se pensavate di sentire il vento, una volta arrivati lassù, potete sempre accendere un ventilatore. Google non si ferma certo in Europa, no. Vi accompagna pure nella traversata della Route 66, attraverso Chicago e fino alla California. Una volta arrivati là, sarà www.virtualyosemite.org a scortarvi in un’escursione virtuale nel Yosemite National Park.



Il sito Airpano.com sta ancora più avanti: offre teletrasporto gratuito dalle Piramidi di Giza fino alla città di Petra, garanzia di un secondo, soddisfatti o rimborsati. Mentre aspettate di tornare a fare jogging di gruppo nel parco, potreste infine visitare Marte, Giove o Plutone, con le app della Nasa. Almeno andate all’altro mondo senza rischiare la vita.



#viaggi #vr #3d #nasa #googlestreetview

Beatrice Loconte, Wiredoll

80 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Hmong bookmark