• Annina Moffa

#italiachiamo, l'hastag di chi resiste

Aggiornato il: 8 mag 2020

L'isolamento forzato di questi giorni non ferma le iniziative dell’Italia che resiste. Con la maggior parte delle attività ludiche sospese e l’obbligo di restare in casa per fronteggiare l'avanzata del virus, l’unica consolazione è lo streaming. La prima iniziativa è partita dai musei che offrono visite virtuali, mentre celebrity e artisti si sono mobilitati via social con serenate, improvvisazioni, poesie e battute.


In tutto lo Stivale balconi aperti e fuori tromboni, chitarre, violini, pianole, tamburi, flauti e fisarmoniche per un flash mob musicale. Applausi sulla soglia della porta per ringraziare i medici italiani. Arcobaleni colorati alle finestre: #tuttoandrabene scrivono i bambini.


L’inno d’Italia risuona all’unisono, in strade, vicoli e interni. Cantanti e musicisti si impegnano a tenere alto il morale. È il caso di Piero Pelù, Francesco Renga, Gianna Nannini Lorenzo Jovanotti, Giuliano Sangiorgi che in dirette Instagram, facebook e Twitter improvvisano canzoni e stornelli.



Vicini in un momento delicato per la nazione lanciano l'hastag #italiachiamo: lo slogan che tiene unito il Paese.


11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Hmong bookmark